La Fondazione “Dott. Gerard e Phyllis Estelle Seltzer” è stata costituita a Venezia nel 2012 grazie al  mecenatismo dei coniugi Seltzer residenti a Cleveland e fortemente affezionati a Venezia dove, negli ultimi trent’anni, hanno trascorso lunghi periodi nella loro casa di San Fantin.
La Fondazione ha per scopo la promozione e l’organizzazione di attività culturali e artistiche, proponendosi di favorire lo sviluppo della conoscenza dell’arte in tutte le sue forme, anche mediante iniziative in collaborazione con enti che perseguono obiettivi coincidenti con le proprie finalità.
In linea con le volontà espresse dal Signori Seltzer la Fondazione si occupa di Venezia e di quanto attiene ai Veneziani, con particolare riguardo ai giovani.
A tale proposito il CdA della Fondazione sin dal 2014 ha deliberato contributi per borse di studio, concorsi ed ogni altra iniziativa che possa coinvolgere giovani artisti e studenti, iniziative tutte intraprese d’intesa con istituti scolastici, Università, enti di formazione, fondazioni ed associazioni culturali.

Grazie al sostegno della Fondazione Seltzer di Venezia, quest’anno l’ UIA ha istituito dei premi per assegnare agli studenti più meritevoli un riconoscimento tangibile per l’impegno e i risultati conseguiti durante il percorso formativo: euro 1.000,00 al primo classificato nel primo anno, due premi del valore di 500,00 euro per due ex aequo ottenuti nel secondo anno, mentre il terzo anno conclusivo ha visto la assegnazione di un premio del valore di euro 1.000,00, al primo classificato, e due premi di euro 500,00 sia al secondo che al terzo classificato. Nel complimentarci con tutti i vincitori, riportiamo di seguito alcuni commenti dei diretti interessati, giustamente soddisfatti per l’ottenimento di questa significativa gratificazione.

Roberta. “Sono orgogliosa e onorata di aver ricevuto questo premio e spero di ben rappresentare la scuola, che tanto mi ha dato sia in termini di professione che di vita.
Letizia. “Grazie mille!! Sono felicissima!! Grazie!!”
Ilaria. “Non so cosa dire, veramente. Posso solo ringraziarVi per la passione che mi avete trasmesso.”
Giorgia. “Ringrazio sentitamente, ne sono molto grata. Mi preme ringraziare tutto il personale docente che ha saputo trasmettermi la passione per questo lavoro, in ogni suo aspetto.”
Barbara. “Voglio innanzitutto ringraziare il Presidente dott. Andrea Erri per il premio ricevuto e per avermi dato questa grande opportunità. Voglio dare la mia gratitudine anche alla scuola e alla segreteria che si è sempre impegnata per gli studenti e resa sempre disponibile ad ogni nostro problema. Un sincero grazie a tutti i docenti che mi hanno aiutata in questo percorso.”
Riccardo. “In quest’anno mi sono avvicinato ad uno spirito di professionalità e ad una coscienza verso il passato e verso la città che solo questa scuola poteva permettermi di coltivare. Perciò sento di ringraziare questa università per essere una istituzione che ci insegna a credere nel lavoro che si fa giorno per giorno e nelle possibilità che ognuno di noi può ritagliarsi. Grazie per essere un luogo bellissimo, una realtà che ci accompagna verso un mestiere carico di responsabilità mostrandoci come voler bene all’arte e alle sue componenti. Grazie per avermi premiato, ma è stato aver scelto questa scuola, aver incontrato questi amici, aver ascoltato e talvolta conosciuto questi insegnanti e segretari la mia soddisfazione più importante.”

L’auspicio è quello, nei prossimi anni, di poter rinnovare tale iniziativa, che ha trovato una vasta eco tra i nostri giovani studenti.